Romano Artoni: La ricerca e la conquista dei nuovi mercati sono gli elementi necessari per mantenere le imprese innovative

Emiliano di origine, due figli, si laurea in Giurisprudenza presso l’Università di Parma. Dopo un anno di pratica forense diventa avvocato. Inizia la sua carriera di banca nel 1982 al Credito Italiano in ruoli direttivi in più filiali del centro-nord. Nel 1999  – con la costituzione del Gruppo UniCredit – passa al vertice di Caritro (Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto).
In UniCredit è stato, dal 2003, direttore regionale della banca Retail in Piemonte/Liguria e, dal 2006,  nel Triveneto Ovest.
Nel 2010  è stato direttore esecutivo del network Famiglie e PMI del Triveneto Occidentale.
Dal gennaio 2013  è Deputy Regional Manager di UniCredit nel Nord-Est.
Inoltre è presidente di UniIT srl, joint venture tra UniCredit e Tecnofin (Provincia Autonoma di Trento), vice presidente della Commissione ABI Trento e vice presidente della commissione ABI del Friuli Venezia Giulia.

Marialuisa Coppola: Vincere la sfida della ripresa accorciando le distanze tra le istituzioni e l’imprenditore

Nata a Vicenza il 2 novembre 1960, maturità linguistica e diploma alla Scuola interpreti di Trieste, dirigente d’azienda, abita a Porto Viro (Ro). Dal 1997 è stata consigliere e assessore nel comune di Rosolina (Ro). Commissario provinciale di An nel Polesine dal 1998, dal 2001 al 2005 è stata assessore esterno nella giunta regionale, con deleghe al bilancio, pari opportunità, relazioni e cooperazione internazionale, diritti umani, pesca. Dal 2005 al 2010 ha retto l’assessorato al Bilancio, con deleghe anche alla pesca, alla cooperazione e ai rapporti internazionali, alle pari opportunità e all’imprenditoria femminile e giovanile. E’ alla sua terza legislatura regionale.

Alberto Baban: Ci vuole forza di reazione per dare speranza al sistema d’impresa

Alberto Baban è presidente della Piccola industria di Confindustria Veneto.
Imprenditore di prima generazione ha fondato, nel 1998, la Tapì di Massanzago, una multinazionale che produce tappi sintetici per spirits e vini con sedi produttive in Nord America, Argentina ed Australia.
Nel 2011 diventa socio fondatore e presidente di VeNetWork, una società composta da 42 imprenditori veneti che sfrutta le sinergie per gestire nuovi investimenti in aziende legate al territorio. M. E. B.

Michele Vianello: Puntare sul coworking e sui nativi digitali per svecchiare il Paese

Direttore Generale di VEGA Parco Scientifico Tecnologico di Venezia, imprime una forte impronta di innovazione IT nel territorio veneziano e veneto, sperimentando e attuando, a favore della crescita tecnologica e della competitività delle imprese, modelli avanzati di sviluppo gestionale e organizzativo “Enterprise 2.0”, nuove modalità di marketing “Web 2.0”.
Nel 1997 ha inizio la sua carriera politica come Vice Sindaco di Venezia. In quattro anni da vita ad un radicale cambiamento ideando delle politiche in materia di banda larga e connettività wi-fi attraverso il progetto “Cittadinanza digitale”.
Numerose le relazioni, gli scritti e le interviste di natura specialistica rilasciate su riviste e quotidiani. Nel 2010 pubblica il libro “VE 2.0. Cittadini e libertà di accesso alla rete” edito da Marsilio Editori.
Ad aprile 2010 è stato insignito del prestigioso premio nazionale “La città dei cittadini – Cineca Award 2010”.

Marco Vitale: La crisi porterà ad una grande svolta innovativa

Presidente del Fondo Italiano d’Investimento nelle Piccole e Medie Imprese.
Economista d’impresa, bresciano di nascita, milanese di residenza, internazionale per cultura e attività. Dirigente e giovanissimo socio dell’Arthur Andersen & Co. dal 1962, nel 1979 fonda una propria società di consulenza di alta direzione, la Vitale-Novello & Co. S.r.l., di cui è sempre stato presidente e principale animatore. Si dedica all’innovazione culturale e organizzativa dei gruppi imprenditoriali famigliari che aiuta a evolvere come importanti gruppi internazionali, senza stravolgerne l’originaria natura. Dal 2010 è Presidente del Fondo Italiano d’Investimento nelle Piccole e Medie Imprese. Ha condotto corsi molto innovativi sui valori imprenditoriali all’Università di Pavia, alla Bocconi di Milano, all’ISTAO (Istituto Adriano Olivetti) di Ancona e alla Libera Università Carlo Cattaneo di Castellanza (VA), di cui è stato il principale ideatore, co-fondatore, animatore e vice-presidente. E’ stato Presidente delle Ferrovie Nord di Milano; Assessore alle attività economiche del Comune di Milano; Commissario straordinario dell’Ospedale Maggiore-Policlinico di Milano; membro del Movimento Federalista Europeo dal 1955. E’ membro del Comitato Direttivo della Fondazione Olivetti e del Consiglio della Fondazione FAI (Fondo Ambiente Italiano). È vice-presidente del Centro Internazionale Studi Luigi Sturzo e presidente della Rino Snaidero Scientific Foundation. Collabora come editorialista con importanti quotidiani ed è autore di numerosi scritti e libri.

Giuseppe Stellin: Innovazione è rispondere alle mutate condizioni della società

Nato a Treviso, si laurea in Scienze Agrarie presso l’Università degli studi di Padova nel 1975.
Assistente ordinario alla facoltà di Economia Politica di Statistica di Padova, nel 1982 diventa Professore Straordinario di Estimo ed Esercizio Professionale presso l’IUAV di Venezia. Nel 1993 ritorna a Padova per insegnare Economia ed Estimo Civile presso la facoltà di ingegneria.
Per 6 anni (1985-1991) è il Direttore dell’Istituto di Estimo Rurale e Contabilità dell’Università degli Studi di Padova; dal 2002 al 2007 è stato Delegato del Rettore dell’Università di Padova per le problematiche riguardanti l’Economato, il Patrimonio e le Fondazioni  e, dal 2007 al 2009, è stato Prorettore con delega per l’Edilizia, il Settore Economale e Patrimoniale.
E’ Vice Direttore del  Centro  Interdipartimentale di Ricerca dei Materiali Biologici. Dal 2010 è anche Consigliere di Amministrazione del Parco Scientifico-Tecnologico Galileo di Padova,  Direttore del Business Plan Competition, del Premio Start Cup e dell’Incubatore Universitario d’Impresa Start Cube.
E’ stato amministratore di numerose fondazioni come la Fondazione Ing. Aldo Gini a Padova e la Fondazione Giovanni Anegelini di Belluno. Dal 2012 è Consigliere di Amministrazione della Fondazione Luciano Iglesias di Treviso.

FRANCESCA CAVALLINI: Rappresentare i valori del Premio Gaetano Marzotto

Francesca Cavallini, presidente di Tice e vincitrice del Premio Gaetano Marzotto
Psicologa, dottore di ricerca in psicologia dell’educazione. interessi di ricerca rivolti alla promozione delle abilità scolastiche in bambini con difficoltà di apprendimento e socio-economiche; nel 2006 vince la borsa Spinner e frequenta un semestre nella University of Nevada. Al ritorno dagli Stati Uniti fonda la cooperativa Tice e vince il concorso per un assegno di ricerca quadriennale. Nel 2009 conquista il premio provinciale di imprenditrice innovativa. Nel 2011 il Premio Gaetano Marzotto.

ANTONIO SCUDERI: La cultura è il principale fattore e moltiplicatore di sviluppo

Amministratore delegato di “24 Ore Cultura” e di “Alinari 24 Ore”, Scuderi, 43 anni, sposato, due figli proviene da De Agostini editore, dove ricopriva il ruolo di direttore generale per il coordinamento e lo sviluppo business nei settori delle libraries di contenuti e della cultura. In precedenza aveva maturato una pluriennale esperienza nel settore editoriale tradizionale e on line, in particolare presso l’Editoriale l’Espresso e Fastweb.

DINO SOMMADOSSI: Reinventare i luoghi

Direttore Centrale Fies.
Centrale Fies è un centro di creazione e produzione delle arti contemporanee come performing art, exhibit, site specific, video ed ogni forma di spettacolo dal vivo, di eventi come festival, esposizioni, manifestazioni; ma è anche una location davvero unica in grado di ospitare corporate meeting, tavole rotonde, work-shop. .

ARTURO ARTOM: La cultura dell’errore

Fondatore e presidente del Forum della Meritocrazia è nato a Torino, ingegnere, 45 anni.
Considerato uno degli imprenditori italiani che maggiormente ha fatto dell’innovazione il proprio punto di riferimento, oggi è impegnato nell’integrazione tra i settori tradizionali del Made in Italy e l’innovazione tecnologica.
Nel 1993 ha fondato e guidato Telsystem, la prima azienda in Italia a fornire un servizio di telefonia in concorrenza alla SIP. Negli anni successivi ha ricoperto le cariche di Vice-President di Omnitel e in seguito Amministratore Delegato di Viasat, azienda leader nei servizi di localizzazione satellitare.
Nel 2000 Aha fondato Netsystem SpA, che nell’arco di due anni ha raggiunto la leadership europea nell’ADSL via satellite.
A fine 2004 crea Artom Innovazione, fondo costituito per stimolare gli investimenti in iniziative imprenditoriali che coniughino Made in Italy e tecnologia.
Ad ottobre 2006 Artom Innovazione fa nascere a San Francisco YourTrumanShow Inc., prima società europea nel settore Web 2.0 ad essere costituita direttamente in Silicon Valley.
Ultima nata è Artom Productions, casa di produzione di documentari sulle eccellenze italiane rivolte al mercato internazionale.
E’ Senior Advisor di Accenture ed è membro del Comitato di Presidenza di Assolombarda.